Il Direttore o Proprietario di Hotel sostituisce il Web Content Specialist e Web Community Manager?

Vi SIETE MAI chiesti qual è il compito di un Direttore o Proprietario di Hotel, oltre che pensare alla logistica gestione del personale e accoglienza dei clienti? Bene, parrebbe che pur essendo nel 21° secolo qualcuno pensi che il proprio lavoro debba concentrarsi solo sulle mansioni svolte all’interno della struttura e che i clienti appaiano alla porta d’ingresso come la fata turchina nelle fiabe, irrompendo dal nulla. Ai vostri compiti più comuni si dovrebbe affiancare quello di far conoscere la struttura ricettiva che conducete, dai servizi ai prezzi e offerte proposte rendendola più visibile online.

Darle visibilità, con un’abilità che permetta di fruire dei nuovi mezzi e canali messi a disposizione dal mondo parallelo e digitale di internet quindi, diviene fondamentale affinché i compiti interni continuino ad esistere. Ciò, però non è totalmente compatibile con i vostri tempi e occorrerebbe l’arruolamento di nuove figure di supporto come quello del Web Content Specialist o Web Community Manager, ad esempio. Questo perché ognuno ha le propire competenze e se il Vs. “condurre” è focalizzato sulle contingenze relative alla gestione del personale e dei clienti e mi fermerei qui, sappiate che lavorare nella comunicazione online comporta capacità e un continuo aggiornamento sui quali voi non avete materialmente tempo da investire.

Metodi e strumenti di lavoro nulla apportano se non guidati da un autentica passione per il marketing online e social marketing e,  scuramente saper curare tecnicamente alcuni aspetti come il. SEO il SEM o SMO, potrebbe non essere proprio una passeggiata adatta a chiunque. A maggior ragione, vorrei anche precisare che questo mondo è fatto di veri e propri “Guru della materia” ed “Influencer” che spesso fanno a gara a farti impallidire facendoti e sentire piccolo/a e insipiente. Una possibilità che Direttori e Proprietari di Hotel non posseggono per mancanza di tempo e passione verso il mondo digitale è proprio quella di “conoscerli e seguire” il loro costante aggiornamento.Questo accade perché, si è sempre in quel circuito circolare in cui “la non conoscenza degli strumenti e strategie posseduti da chi milita nel settore professionamente” non li rende neanche capaci di individuarli e seguirli  confrontandone gli insegnamenti in un cammino evolutivo che si rivela Incessante.

Cari Direttori e Proprietari di Hotel, bisognerebbe riconoscere a Cesare quel che è di Cesare e lasciar svolgere il proprio lavoro, senza chiusure ma con mente illuminata” a chi oggi è realmente all’altezza di svolgere ruoli per competenze e amore per verso il marketing online. Questi ruoli sono stati anche riconosciuti dal CEN  perchè lì dove  vige la “presunzione di qualcuno” o il “braccino corto di altri”, i risultati tardano ad arrivare o sono del tutto assenti.

In merito alle competenze mi viene da chiedervi, quanti di voi riescono a settare le impostazioni dei propri account social, senza difficoltà? O seguire puntualmente i continui aggiornamenti che non sempre lasciano indenni gli ignari sprovveduti? Conosco “brands” nel settore turistico che hanno visto scomparire le loro pagine Facebbok, dopo il suo ultimo upgrade avvenuto circa due mesi fa che ha visto il passaggio al Business Manager con accesso email condiviso con il proprio profilo personale. Chi di voi investe in social ADS settandoli e monitorandone l’andamento? Chi di voi conosce anche il solo significato di social seeding o marketing mix mettendoli in atto? Chi saprebbe farmi la differenza tra il significato di “long tail phrase” e “keywords”?Solo qualche piccolissimo esempio che però spazia da un emisfero all’altro delle conoscenze che un Direttore o Titolare di Hotel dovrebbe, tempo permettendo potenzialmente avere quando invece, è endemico il solo rifiuto dell’idea che vi siano nuove figure e ruoli da considerare per spingere il business del proprio Hotel.

Saper creare engagemet sui canali social amplia del 100% le opportunità di visibilità di una struttura ricettiva. Essere in grado di stilare una calendarizzazione editoriale dei contenuti da pubblicare oltre un “social prospect” che aiuti concretamente a trovare nuovi clienti è fondamentale; sappiamo farlo? Per chi avesse ancora qualche dubbio suile conoscenze tecniche che un Web Content Specialist o Web Community Manager dovrebbe avere, può togliersi qualche curosità approfondendo questo articolo di Michelangelo Giannino  dove potrete visionare un range di abilità che si maturano non in un giorno.

Mentre, per coloro che volessero conoscere tecnicamente qualche argomento relativo al mondo digitale e del social media marketing nella sua interezza, saremo qui a cercare di insegnare il possibile per mezzo di articoli. Ma, vorrei ricordarvi che per un Direttore o Titolare di Hotel non basterebbe una giornata di 48 ore per rimanere aggiornato ed applicare alla propria struttura i nuovi trends del marketing 2.0 parola di chi passa il 70% delal sua dì al pc!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *