Hotel Trend Marketing per il 2015 II parte

2015 – Le tendenze per il Marketing  degli Hotel

Riprendendo l’argomento dal primo articolo a questa pagina, che vede i social networks anche come primo contenitore di informazioni profilate per poter creare contenuti che coinvolgano i potenziali clienti di Hotel, viene confermata l’idea che essi assumeranno una posizione predominante anche nelle strategie di web marketing per il trend 2015 degli Hotel. Mentre, vediamo come anche lato SEO – Ottimizzazione – i nuovi trend si allontanerànno da tattiche tradizionali concentrandosi progressivamente sull’ esperienza complessiva che il cliente farà sempre attraverso i social network. E’ questo l’ambiente digitale in cui si continuerà a intessere conversazioni e relazioni sul lato umano con gli Hotel generando, in gergo, l’ engagement.
Un’altra dinamica dei trend 2015 legati al marketing dell’Hotel e quello che tali strutture ricettive dovranno sottostare al “Pay to Play con i Social Networks” poiché le piattaforme sociali continueranno a fare significativi cambiamenti di algoritmo che interesseranno la portata sociale di contenuti promozionali e di vendita. Gli albergatori, o chi per loro dovranno finalmente esser ricettivi verso i ruoli professionali del web marketing turistico divenendo sempre più disponibili a pagare per raffinare ii content marketing dei propri profili. Un atteggiamento opposto decreterà la “non competitività della propria struttura” lì dove qualcun’altra avrà compreso il nuovo trend 2015 di web marketing, distinguendosi e rendendo vincenti le sue strategie. Un buon primo passo potrebbe esser quello di far partire il lavoro facendo dell’Hotel un customer-centric attraverso la lente del cliente piuttosto che dalla interna alle sue predefinite e spesso convenzionali strategie di marketing. I gestori di Hotel hanno bisogno di cominciare a capire quali sono le vere necessità dei loro clienti per personalizzare le loro esperienze apriori e posteriori di una vacanza presso di loro.

Ma tra i veri protagonisti dei trend 2015 per gli hotel vi sono poi alla base gli strumenti di marketing, poiché ne sono in cantiere “alcuni” di veramente importanti . Parliamo di quelli che permetteranno anche di non abbandonare l’azione della prenotazione che è un obbietttivo fondamentale speci dopo aver speso del badget in ADS Adwords o Facebook. Infatti, circa il 98% dei visitatori di un sito web alberghiero lascia la pagina con all’interno il booking engine prima di portare a termine una prenotazione. Gli sviluppatori si stanno orientando verso la realizzazione di strumenti / app che generino ROI ovvero conversioni garantite in ritorni economici. Un esempio, potrebbe essere, grosso modo, quello comprovato dalla piattaforma di Google adwords con il suo Remarketing con il quale si rincorre il potenziale cliente attraverso la sua dissemina di cookie su siti di suo interesse per un determinato prodotto. Quest’ultimo si ritroverà stolkizzato da pop-up che gli riproporranno tra una navigazione e l’altra il prodotto inizialmente visualizzato ma poi non acquistato. Dunque, trend per gli hotel 2015 diventeranno ancora più energici dell’ultimo esempio perché l’obbiettivo della vendita sia esso una prenotazione viaggi o quello di un libro, sia assolutamente ottenuta.

Avete mai sentito parlare di Baby Boomers? Bene, sono coloro che sono nati fra il 1943 e il 1960 e
rappresentano oggi la generazione dei ricchi anziani con pensione sicura che stanno diventando sempre più esperti di tecnologia con un utenza internet del 33%. Questo gruppo demografico definibile per età, diventerà un appetibile target per quegli Hotel che sapranno ascoltare anche attraverso nuovi strumenti di marketing il web utilizzando i dati per creare strategie di marketing digitale e raggiungerlo. Maggiormente le vendite e il marketing nel processo decisionale saranno integrate e più la Convergenza di questi ruoli sarà fondamentale per gestire i canali di distribuzione efficace nel 2015

La scelta dei consumator verte verso quegli Hotel che seguiranno il trend nel 2015 riconoscendone preferenze e desideri, quelli che li coinvolgeranno attraverso le tecniche di branding online creando storie coinvolgenti, entusiasmo e generatrici di emozione.

Cosa ne pensi di questa conclusione? Mi piacerebbe conoscere e condividere la tua opinione a riguardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *