I “perché” dello scegliere GooglePlus per un Hotel

Quando il più potente motore di ricerca Google entrò anche a far parte della famiglia dei social network con GooglePlus, qualcuno pensò che il web marketing turistico rispondesse a questo ingresso con maggiore interesse. Questa reazione persiste connotandosi di scetticismo  e reticenze e, molti nel settore turistico sono tutt’oggi riluttanti a buttarsi a capofitto in questa nuova rete lanciata nel giugno 2011. Da quella data, però gli stessi hanno visto cambiare un bel po’ di prospettive sui perché dello scegliere GooglePlus che lo rendono oggi un potente strumento per il programma di comunicazione digitale per gli Hotel e strutture ricettive in genere.

Perché GooglePlus dovrebbe interessarmi? cosa comporta per me il suo utilizzo?

Di certo la domanda che in tanti albergatori si fanno, quando si entra in contatto con nuove tecnologie e strategie è; perché dovrebbe interessarmi? cosa comporta per me il suo utilizzo? Obbiezioni che possiamo prender per buone giustificandole con l’ assenza di informazioni a riguardo ma che non devono sconfinare nel puro proposito di non avvedersene per non doversene prima o poi pentire.

  • In primo luogo , per comprendere i perché della scelta di GooglePlus vi deve portare a pensare all’enorme piattaforma che Google ha costruito sul web. Se considerate che sono in milioni a utilizzare Gmail come piattaforma di e-mail di lavoro e -mail personale, a creare e condividere documenti in Google Docs , a guardare un video sul social network  di YouTube , e ritornate in continuazione alla pagina iniziale del motore di ricerca, quando legare tutti questi fattori insieme , è possibile vedere la straordinaria opportunità che Google crea come un’esperienza senza soluzione di continuità . Questa integrazione di servizi online non fa altro che aumentare il valore per ogni tipologia di imprese nel tempo e la vostra non deve rimanere indietro da questo apporto.
  • In secondo luogo, molti utenti della rete che non sono ancora entrati a far parte delle famose cerchie di GooglePlus sono gli stessi “primi” che socializzavano su Twitter e Facebook antecedentemente a che divenissero popolari. Entrando nei primi mesi di vita dei due più famosi social network, molti di loro si sono guadagnati non in molto tempo anche una posizione  come “influencer” e nel peggiore dei casi hanno centinaia di fans o followers . La stessa possibilità di essere tra i “primi” ora esiste su Google Plus. Fortunatamente,  albergatori più sensibili ai cambiamenti si stanno già muovendo rapidamente su questa rete in modo che il loro seguito cresca ai ritmi in cui la stessa  rete sociale cresce e, la testimonianza sta nell’istituzione di competizioni come gli Hospitality Social Award italiani e Social Hotel Awards nel mondo.
  • In terzo luogo, ” le Cerchie ” – forse l’elemento chiave prioritario di differenziazione della rete – consentono di sviluppare  e curare con strategia le liste di persone relative al vostro target turistico con la possibilità sempre più preziosa di filtrare notizie importanti provenienti dal web su di voi e trovare informazioni rilevanti. Tali cerchie vi consentono inoltre l’opzione di condivisione incentrata sulla singola scelta il che favorisce di poter adottare linee strategiche differenziate.
  • Quarto ed ultimo punto , Google finisce per influenzare il vostro business attraverso le pagine local di GooglePlus, in quanto la vostra presenza su queste genera una maggiore escalation nelle SERP. E anche il possedere il primo e secondo tra i più popolari motori di ricerca su internet – Google.com e YouTube – come strumenti e veicolo di traffico verso le vostre strutture ricettive conferma il monopolio di un brand, Google, attraverso i suoi servizi.

Perché creare Pagine Business su Google Plus

Il lancio di Google Plus nella sfera dei social network fu principalmente riguardo i “profili personali” ma contravvenendo ogni condizione di utilizzo, brand lungimiranti come la Ford e Coca-Cola creando in qualche modo le prime “pagine aziendali da profili individuali”. Chiediamoci perché due giganti come loro hanno violato tali termini pur di entrare a far parte dei primi utenti di questa rete sociale mentre qualcuno di “voi” ancora mostra ostilità verso tutto il mondo dei social network?!Personalmente risponderei dicendo;

                      “per questo la Ford e la Coca Cola, a fronte di una mondiale e capillare concorrenza, rimangono ancora la Ford e la Coca Cola, resistendo ai duri colpi di un marketing costantemente competitivo, mentre l’ ostilità verso i social network dove ha condotto gli altri ?!”

Finalmente  Google il 7 novembre 2011 apri la strada della socializzazione, alla stregua di Facebook anche alle imprese ma viene da pensare che la mossa facesse parte di un piano già ben prestabilito da tempo. Le pagine business di GooglePlus come accade per quelle di Facebook differiscono da quelle dei profili individuali apportando vantaggi che hanno ragione di esistere per il solo fatto di indirizzarsi al settore commerciale . E per la precedente premessa, dover creare Pagine Business su Google Plus è fondamentale per continuare a migliorare la “visibilità e popolarità online” per Hotel e strutture in genere.

Le aziende/Hotel possono ” Accerchiare”  e comunicare sia con i profili personali che con altri aziendali è si può paragonare il significato di accerchiare al ” seguire” di Twitter oppure ” al “mi piace ” di Facebook “. Al fine di poter seguire altre aziende e interagire con loro, è necessario “aggiungerle/accerchiarle” alle proprie “cerchie” in modo da poter rimanere aggiornati su quello che stanno pubblicando. Creare diversi ambienti/cerchie per i diversi tipi di profili basati su nicchie/target è rilevante per le vostre strategie di web marketing turistico. Per farvi un esempio, un Hotel potrebbe creare una cerchia e dunque aggiungervi strutture che danno il loro contributo all’indotto turistico della sua città. Parliamo di locali, ristoranti, pub, pizzerie, cinema, musei organizzazioni come apt e attrazioni varie al fine di interagirvi con apprezzamenti G+1, post e commenti sui loro stessi profili. Giostrando tematicamente con le cerchie sarà di supporto ad altri profili e generando interazione e interessante informazione anche per chi vi segue per i vostri servizi alberghieri. Un altro fondamentale consiglio è quello di umanizzare la presenza del vostro Hotel condividendo con cadenza regolare contenuti che non riguardino solo il vostro aspetto promozionale ma “incontrino le aspettative del vostro target accerchiato, con foto, news e informazioni che catturino e coinvolgano per il valore aggiunto apportato”.

Le “Video chat” o ” Hangouts” – fanno di Google Plus qualcosa di profondamente diverso da tutti gli altri social network più conosciuti , ed è una delle caratteristiche più interessanti per un utilizzo della comunicazione “face to face” come un Hotel dovrebbe fare dando vita a un  vero e prorpio “social media customers care”. L’ Hangouts potrebbe ospitare sessioni di pianificazione con ospiti e viaggiatori ansiosi di avere chiarimenti e anticipazioni sul soggiorno. Se personalità come il Presidente Obama si è accostato alla nuova comunicazione digitale realizzando sessioni su Googleplus per accostarsi ai suoi elettori, questo dovrebbe significare qualcosa nelle strategie per ottenere consensi estesi e fidelizzati.

Nell’ottica dei cambiamenti che i social networks il modo di approcciarsi permette gli Hotel di poter incoraggiare la loro scoperta anche da parte dei giornalisti , pubblicando contenuti interessanti , costruendo relazioni direttamente con loro e la nuova generazione di “travel blogger”. Potrete dunque, fare storytelling sulla struttura e suscitare tanto interesse da far pubblicare qualcosa su di voi, come sfrutto dei vostri dialoghi sociali. Una volta create le proprie cerchie si potrà anche provare a creare una “community”, un luogo d’incontro tra Hotel, utenza fidelizzata e potenziale con la quale arricchirsi sempre seguendo principi di sinergie e scambio costruttivo di notizie.

Le ultime news da questa estesa piattaforma di comunicazione che è diventato Google con tutti i suoi servizi ci riferiscono che mentre Facebook e Twitter continuano ad essere i leader in campo social, ma non sappiamo ancora per quanto, la presenza su GooglePlus sta acquistando importanza lato Seo. Ciò in merito alla sua influenza sui sempre più esigenti risultati nelle SERP, che gli apprezzamenti del vostro “seguito” – social-cerchie – fa testimoniando il valore dei vostri contenuti sociali. Per cui più sarete presenti nel mondo social attraverso i profili legati a GooglePlus ma non solo – ricordandovi che Google non vi permette di averne se non dopo la creazione di uno personale – interagendo al meglio con i vostri seguaci e migliore sarà il vostro “social circle” agli occhi di Google, che vi tratterà con i guanti bianchi nelle sue pagine di ricerca. Albergatori e Direttori, oggi non solo è importante “esserci ma anche come esserci”, il lavoro richiede tempo e cura, ma se non iniziate?!

One thought on “I “perché” dello scegliere GooglePlus per un Hotel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *